Ludovico Tuminello

(Roma 1824 – Roma 1907)

E’ uno dei pochi fotografi delle origini a non aver mai svolto altre attività prima di dedicarsi professionalmente alla fotografia e uno dei primi a utilizzare la calotipia. E’ probabile che anche Tuminello sia stato inizialmente seguace della Scuola Romana di Fotografia, attiva fra il 1847 e il 1855 circa intorno ad alcuni pensionnaires dell’Accademia di Francia, ma ben presto, a causa della sua fede liberale e dell’adesione alla Repubblica Romana del 1849, è costretto a lasciare la città rifugiandosi nel Regno Sabaudo. A Torino apre uno studio fotografico e partecipa a numerose spedizioni all’estero, soprattutto in Africa, dove segue come fotografo il marchese Antinori. Il 20 settembre del 1870 torna a Roma al seguito dei bersaglieri italiani ed a lui si devono le prime fotografie della storica Breccia di Porta Pia che consentì l’annessione della città al regno italiano.

[catlist id=15 template=rox thumbnail=yes]