Carlo Tenerani

(Roma 1845 – 1911 post)

Figlio dello scultore Pietro Tenerani, oltre che architetto, assessore al Comune di Roma e, dal 1906, presidente dell’Accademia di San Luca, è stato anche fotografo dilettante iscritto all’Associazione Amatori di Fotografia di Roma dal 1890. Nel 1900 prende parte all’Esposizione di Torino con fotografie al carbone che ricevono una recensione sul Bollettino della Società Fotografica Italiana. Nel 1905 partecipa alla mostra organizzata dall’Associazione Artistica fra i Cultori di Architettura a Roma con una serie di vedute di monumenti di Roma e provincia, della Grecia, della Spagna e della Norvegia. Nel 1911 è presente alla mostra organizzata per il cinquantenario del regno di Italia, come vicepresidente degli Amatori di Fotografia. Presso l’Archivio Fotografico del Museo di Roma si conservano due sue vedute firmate di via Nazionale, dove era situato il palazzo di famiglia. Con tutta probabilità sono attribuibili a lui anche altre fotografie conservate nel fondo Tenerani del Museo di Roma.

[catlist id=40 template=rox thumbnail=yes]