Giuseppe Primoli

(Roma 1851 – 1927)

Fotografo dilettante, erudito e collezionista, imparentato per parte di madre, la principessa Carlotta, con la famiglia Bonaparte, si è formato nell’ambiente della corte francese a contatto con il mondo artistico e letterario parigino. Rientrato con la famiglia a Roma dopo il 1870, tiene nel suo palazzo, poi sede del museo Napoleonico, un salotto frequentato da esponenti della cultura, della nobiltà e della politica al quale  prendono parte D’Annunzio, la Serao, Sartorio ed altri. Fotografo di grande e innato talento, produce una vasta raccolta di fotografie che costituiscono un prezioso documento sulla vita romana dal 1880 ai primi del `900 e sui suoi protagonisti, da lui conosciuti personalmente. Cattura scene di vita quotidiana, tableaux vivants, cacce alla volpe, raduni mondani e matrimoni con spirito di curiosità e incantevole leggerezza.

[catlist id=65 template=rox thumbnail=yes]